Patologie

Astigmatismo


Astigmatismo
L'astigmatismo è un disturbo della vista (ametropia) che comporta una minore nitidezza visiva, a causa di una deformazione della superficie dell’occhio (cornea) o delle strutture interne del bulbo. Di conseguenza le immagini risultano deformate.
 
Back  continua per un approfondimento

Calazio


CalazioIl calazio è un’infiammazione delle ghiandole che si trovano all’interno delle palpebre e contribuiscono, col loro secreto, alla formazione delle lacrime (ghiandole di Meibomio).
 
Back  continua per un approfondimento

Ipermetropia


IpermetropiaL'ipermetropia è uno dei difetti della vista classificati nel gruppo delle ametropie, cioè dei disturbi del sistema di accomodazione.
 
Back  continua per un approfondimento

Miopia


Miopia
La miopia è uno dei difetti della vista classificati nel gruppo delle ametropie, cioè dei disturbi del sistema di accomodazione.
 
Back  continua per un approfondimento

Presbiopia


Presbiopia
La presbiopia è un disturbo della vista caratterizzato dalla perdita graduale, progressiva e irreversibile, della capacità di mettere a fuoco da vicino.
 
Back  continua per un approfondimento

Strabismo


StrabismoLo strabismo è una condizione in cui gli assi visivi dei due occhi non sono allineati ("occhi storti").
 
Back  continua per un approfondimento

Oculistica

Strabismo

Che cosa è lo strbismo

Lo strabismo è una condizione in cui gli assi visivi dei due occhi non sono allineati ("occhi storti"). Se insorge in età adulta, può comportare la visione doppia (diplopia). Quando, invece, è presente alla nascita, il bambino esclude l’occhio deviato proprio per evitare la visione doppia: l’occhio non utilizzato va in ambliopia. Se il trattamento viene effettuato troppo tardi, l’ambliopia diventa permanente.



strabismo


strabismo
Sintomi
  • Incapacità  di controllare i muscoli oculari (nei neonati)
  • Cefalea
  • Stanchezza visiva (che può accentuarsi nella visione da vicino)
  • Bruciore
  • Fotofobia
  • Aggrottamento delle sopracciglia
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Fattori di rischio
  • Ereditarietà
  • Anomalie oculari
  • Problemi refrattivi (quali miopia e, soprattutto, ipermetropia e astigmatismo)
  • Cataratta congenita
  • Ambliopia. Se il bambino vede meglio con un occhio, il cervello ignora l'immagine dell'occhio che vede meno (soppressione), che di conseguenza diventa pigro. La sua non utilizzazione porta allo strabismo.
  •  
Terapie
Terapia riabilitativa. Bendaggio dell’occhio che vede bene, al fine di incoraggiare quello pigro (che vede meno) a lavorare di più, migliorando così la capacità visiva (in caso di ambliopia)
Lenti (in caso di ipermetropia). Applicazione di prismi, ossia di lenti che deviano le immagini per evitare la diplopia (in caso di strabismo paralitico stabile nel tempo)
Chirurgia. L’intervento viene eseguito sui muscoli degli occhi (mai prima dei due-tre anni di vita)
Stile di vita. Nel caso di strabismo che insorge in età adulta, come conseguenza di patologie sistemiche, quali diabete o ipertensione, la terapia consiste nella cura di queste patologie
Numeri
Lo strabismo è una malattia relativamente comune, che riguarda indicativamente circa il 4% dei bambini.
Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di terze parti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Altrimenti clicca continua e accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner.
Continua
X

Right Click

No right click